Federico del Barrio

 

Federico Del Barrio (Madrid, 1957) è uno dei più importanti autori di fumetti spagnoli. Disegnatore, illustratore, grafico e scrittore teatrale. È un intellettuale poliedrico che fa parte del felice cenacolo che fa capo allo sceneggiatore Felipe H. Cava e che ha costituito l'humus creativo dell'arte sequenziale nella Spagna post franchista.

Pubblica le prime storie a fumetti all'inizio degli anni '80 per la rivista Pilote (Francia) e Totem (Spagna). Collabora inoltre con la rivista Madriz e nel 1985 esce il primo albo personale La orilla. Alla fine degli anni '80 collabora alla redazione di Medios Revueltos ed esce il suo primo lavoro in collaborazione con lo sceneggiatore Felipe H. Cava, Firmado Mister Foo.
Nel 1993 la collaborazione con Cava si amplia e pubblica Lope de Aguirre. La Conjura: si tratta di un episodio di una trilogia, sceneggiata interamente da Cava, ma disegnata da tre diversi autori e dedicata al leggendario, visionario e contraddittorio conquistadordel ‘500, a cui dedicò Aguirre, furore di dio il regista Werner Herzog.
Inizia in questo periodo anche il suo lavoro di scrittura teatrale con El día que voló Renata per la compagnia El Canto de la Cabra.

Escono inoltre La luz de un siglo muerto, Las alas calmas e Ars Profética, albi che raccolgono numerose storie brevi.
A metà degli anni '90 è condirettore della rivista El Ojo Clínico e nel medesimo periodo esce El artefacto perverso (sempre in collaborazione con Cava) con un'importante prefazione di Manuel Vasquez Montalban. Il libro vince il premio come migliore opera al Salon de Comic di Barcellona nel 1998.
Inizia anche la sua collaborazione al quotidiano La Razón, sotto lo pseudonimo Caín (con F. H. Cava) ed inizia un percorso di sperimentazione narrativa sotto lo pseudonimo di Silvestre (autore di Relations in Francia e Simple in Spagna)
Nel frattempo continua anche l'attività di drammaturgo per El Canto de la Cabra, mentre realizza anche la linea grafica per la rivista di teatro sperimentale Ubú.
Federico del Barrio ha partecipato a numerose opere collettive tra cui 11-M Once Miradas, sull'attacco terroristico de l'11 marzo a Madrid (presentato nel 2005 alla prima edizione di Komikazen).
Ha pubblicato diversi fumetti in Francia, mentre in Italia è in uscita El Artefacto perverso per Comma 22 editore in occasione del Festival Komikazen 2008.